Saturday, March 03, 2007

Grazie Fidel

“Bisogna portare la guerra nei luoghi del nemico: a casa sua, dove si diverte. Renderla totale. Bisogna impedirgli di avere un solo istante di respiro, un minuto di sosta, fuori e persino dentro le sue caserme: attaccarlo ovunque sia. Farlo sentire una bestia braccata ovunque vada. […] La nostra azione è tutta un grido di guerra contro l’imperialismo e un appello all’unità dei popoli contro il grande nemico del genere umano: Gli Stati Uniti d’America...."
(Intervento di Ernesto Che Guevara per la Tricontinental anno 1967)

Non finiremo mai di ringraziare Castro. Se "il Presidente" non avesse convinto il CHE a lasciare Cuba per "esportare la rivoluzione altrove", il Comandante sarebbe ancora tra noi ed avrebbe trasformato la bella isola caraibica in un gigantesco e cupo lager comunista.
Certo, miscredenti, più di quanto lo sia oggi.

leggi
Che Guevara sconosciuto di Massimo Caprara

1 comment:

Anonymous said...

Bravo!